Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

C'era una volta Porto Marghera: le foto di un'epopea

Creata nel 1917, ampliata negli anni Cinquanta per ospitare gli impianti petrolchimici, nel 1965 raggiunse la cifra-record di quasi 33 mila occupati. Poi, a partire dagli anni Settanta, un lento ma inarrestabile declino. Oggi, gli occupati sono poco più di cinquemila. Il destino di Porto Marghera,  una delle più vaste aree portuali-industriali d'Italia sembra segnato, se non ci si muoverà per la bonifica dei terreni e canali contaminati e la riconversione dell'area a distretto della green economy. Le foto dell'Archivio della Comunicazione del Comune di Venezia, tratte da diversi Fondi, documentano le lotte operaie tra gli anni Sessanta e Ottanta.

C'era una volta Porto Marghera: le foto di un'epopea