Marghera, sciopero dei lavoratori contro la vendita di Versalis

MARGHERA. Nessuna tensione o incidente e grande adesione oggi, 2 dicembre, al Petrolchimico allo sciopero di due ore, con la messa in “minimo tecnico” degli impianti a ciclo continuo del cracking dell’etilene e della pipe-line collegata ai petrolchimici emiliani. Lo sciopero è stato organizzato per protestare contro l’annunciata decisione della capogruppo Eni di vendere un parte delle quote societarie di Versalis spa, rimettendo cosi in discussione il progetto di bnuove produzioni di chimica verde, annunciato due anni fa dalla stessa Eni che si diceva pronta ia investire 200 milioni di euro a Porto Marghera. (Foto Candussi)Leggi l'articolo

Video del giorno

Quirinale, Bonino: "Addolorata dal metodo carbonaro per eleggere il Presidente. Inutile stare qui"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi