In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Allo stadio con un coltello, daspo di un anno all’ultrà del Chioggia

Si è presentato all’amichevole dell’Union Clodiense Chioggia contro il Padova con una lama di 18 centimetri. Per un anno non potrà avvicinarsi agli impianti sportivi

1 minuto di lettura

Daspo di un anno all'ultrà dell'Union Clodiense di Chioggia

 

Un nuovo provvedimento di daspo (divieto di accedere alle manifestazioni sportive) per un anno emesso dal Questore di Venezia nei confronti di un tifoso della squadra Union Clodiense Chioggia che, in occasione della partita amichevole disputatasi allo stadio Ballarin dI Chioggia il 9 agosto scorso contro il Padova Calcio, veniva sorpreso in possesso di una lama di lunghezza complessiva di 18 centimetri.

A notificarlo mercoledì 30 agosto è stata la polizia di stato di Venezia, grazie all’attività del personale del commissariato di Chioggia.

Il tifoso chioggiotto, in quell’occasione, era stato denunciato per il reato di porto di armi o oggetti atti ad offendere, e, pertanto, è divenuto destinatario del provvedimento di divieto di avvicinamento a impianti sportivi per la durata di un anno.

Il provvedimento si aggiunge ad altri sei daspo che, nel corso della precedente stagione, sono stati emanati sia dalla Questura di Venezia che dalla Questura di Rovigo, nei confronti di esponenti della tifoseria chioggiotta per violazioni della Legge 401/1989, la quale tutela la correttezza nello svolgimento delle manifestazioni sportive.

I commenti dei lettori