In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Mestre, scarica la spesa e il ladro le ruba la borsa dal sedile

La denuncia di una residente di via Ospedale: «La delinquenza e il degrado crescono ogni giorno, nell’area dell’ex Umberto I situazione insostenibile»

Marta Artico
1 minuto di lettura

«Scarica la spesa e le rubano la borsa dal sedile della macchina». A raccontare l’episodio e denunciare una situazione che sta degenerando è Laura, residente proprio di fronte al vecchio ospedale.

«Erano le 19.30» racconta «mentre scaricavo i sacchetti della spesa sotto casa mi hanno rubato la borsa». Questione di una frazione di secondo, un ladro ha allungato la mano sul sedile, ed è fuggito. «L’ha ritrovata mio figlio tornando a casa di notte davanti alla farmacia idi via Circonvallazione».

Era per terra, davanti al cruscotto di una macchina parcheggiata. Ovviamente svuotata. «Noi abitanti non sappiamo neanche più cosa pensare, la situazione peggiora ogni giorno, siamo demoralizzati da quanto vediamo attorno a noi».

Ieri davanti all’area circoscritta dell’ex Umberto I, è spuntata un’altra borsa, anche questa volta vuota, probabilmente di proprietà di qualcuno cui è stata rubata con destrezza per arraffare qualche soldo e acquistare un dose di droga.

La donna ha sporto denuncia, perché all’interno della borsa c’era anche un cellulare, anche quello sparito assieme al resto. Ma la zona, denunciano gli abitanti, è abbandonata al degrado. E la situazione non accenna a migliorare.

«Ora che è stato chiuso anche il supermercato Alì in piazzale Candiani per lavori, non c’è neanche più gente tra virgolette normale che passa per la nostra via. E non capiamo il senso di investire soldi in un supermercato vecchio». Gli abitanti chiedono controlli, sicurezza e soluzioni per far rivivere la zona e il “buco nero” da troppo tempo abbandonato. —

I commenti dei lettori