In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Aumenti delle tariffe dei posti auto alla Marittima a Venezia, dietrofront del Porto

L’Autorità di Sistema Portuale ha deciso di avviare l’iter per il rinnovo dell’affidamento dell’incarico di gestione in house prima di mettere mano alle tariffe per i parcheggi dei residenti

1 minuto di lettura

«In merito alle tariffe connesse alle concessioni degli stalli di parcheggio gestiti dalla società concessionaria APV Investimenti, l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Settentrionale - Porti di Venezia e Chioggia informa che è in corso una valutazione tecnico-amministrativa in relazione agli adeguamenti tariffari precedentemente comunicati agli utenti».

Dietrofront del Porto dopo che nelle settimane scorse aveva spedito una e-mail in cui comunicava l’aumento del 30% dei posti auto gestiti da Apv alla Marittima. Comunicazione che aveva fatto infuriare non poco gli utenti.

«Rinnoverò l'abbonamento perché, come residente in città storica, purtroppo non ho alternative ma credo sia davvero una scelta ingiustificata e ingiustificabile», si era sfogato nei giorni scorsi un cittadino con posto auto nel parcheggio di Apv.

"Più in particolare" continua la nota, "l’Autorità di Sistema Portuale ha avviato l’iter per il rinnovo dell’affidamento dell’incarico di gestione in house di una pluralità di servizi, tra i quali rientrano anche i parcheggi. Nell’ambito di tale attività, sarà valutata la congruità dell’offerta economica complessiva che terrà conto anche della fissazione delle nuove tariffe che saranno applicate da APV Investimenti per i parcheggi in gestione. Le nuove tariffe saranno quindi applicate all’esito della formalizzazione per l’anno 2023 dell’affidamento dell’incarico di gestione in house dei servizi sopra detti".

I commenti dei lettori