In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Mirano, al via la Fiera dell’oca

Il tradizionale appuntamento giunto ormai alla 24esima edizione che nella cornice di Piazza Martiri rievoca una fiera paesana del secolo scorso

Riccardo Musacco
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

(fotoservizio Paolo Zaffaina) 

 

Si è aperta a Mirano la due giorni della Fiera de l'Oca, il tradizionale appuntamento giunto ormai alla 24esima edizione che nella cornice di Piazza Martiri rievoca una fiera paesana del secolo scorso.

Fiera de l'Oca a Mirano, prima giornata: tanta folla fra gli stand

Un vero e proprio salto indietro nel tempo che ci riporta alle atmosfere di un mondo che non esiste più ma che continua a vivere grazie alle testimonianze di chi ci ha preceduto.

La Piazza principale, Piazzetta Errera e le vie limitrofe, infatti, sono state trasformate fin nei minimi dettagli in una grande festa di paese con bancarelle, spettacoli di strada e divertimenti di ogni genere. La manifestazione è stata promossa dalla Pro Loco di Mirano con il patrocinio del Comune e della Regione.

Mirano, la magica danza degli artisti sui trampoli

Alle 15.30 si sono aperti i cancelli e i visitatori hanno potuto immergersi ne “l'Ocaria” il mercato con prodotti enogastronomici e non tutto dedicato all'oca perché, come recita un antico adagio veneziano “Chi no magna l’oca a San Martin no fa el beco de un quatrin”. Tutta la rappresentazione scenica affonda le sue radici nella tradizione che vedeva in questo periodo dell’anno la carne del pennuto diventare così grassa e tenera da sciogliersi in bocca.

Mirano, l'inaugurazione della nuova Piazzetta Barche: il taglio del nastro

In attesa, però, dell'evento clou di domenica 13 alle 15 che sarà l'immancabile Zogo de l'Oca, in cui, all'interno della Piazza si sfideranno a colpi di dadi su un percorso a caselle Mirano e tutte le sue frazioni, il pomeriggio del sabato è stato, come da tradizione, dedicato ai più piccoli. A partire dalle 16 infatti, si sono tenuti spettacoli di strada, con Teatro dei burattini, saltimbanchi, musici, giocolieri, artisti di strada e attori. Nell'Oca park per i bambini, infine, tutti i numerosi bimbi presenti hanno potuto partecipare a un gioco dell'oca a loro dedicato.

Tutti soddisfatti, in questa prima giornata, organizzatori, commercianti e partecipanti. Domenica alle 9.30 riaprirà la Fiera con il Teatro di strada e alle 11 il palo della cuccagna. A pranzo si potranno degustare risotto e ravioli rigorosamente d'oca. Alle 15 partirà la sfilata con la banda comunale in abito d'epoca che arriverà fino all'arena dove si sfideranno i contendenti. In palio ben 1500 euro da donare poi in beneficenza.

I commenti dei lettori