In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Terremoti, alluvioni e tornado: volontari di protezione civile alla “Fabbrica della scienza” di Jesolo

Hanno provato di persona gli oltre 200 esperimenti scientifici disponibili. Il dirigente: «Una sorta di lezione per noi, una mostra per adulti e bambini»

1 minuto di lettura

I volontari della Protezione civile alla Fabbrica della scienza di Jesolo

 

Volontari di protezione civile in visita alla “Fabbrica della scienza” a Jesolo per sperimentare e conoscere meglio i rischi prodotti dalle calamità naturali: dal tornado al terremoto alle eruzioni vulcaniche, oltre che per approfondire gli effetti elettromagnetici, elettrici ed ottici, provando di persona gli oltre 200 esperimenti scientifici disponibili nella mostra in via Aquileia 123 al Lido di Jesolo.

Una rappresentanza di 20 volontari della Protezione civile di Venezia, coordinati dal dirigente Francesco Vascellari, referente del Dipartimento di Protezione Civile della Citta Metropolitana, con il caposquadra di distretto, Alberto Bovo e il responsabile di Studi e Prevenzione del gruppo “Venter”, Paolo Ziero, hanno voluto sperimentare di persona  le apparecchiature e provato gli esperimenti alla fabbrica della scienza.

«Siamo stati colpiti in maniera positiva dal percorso espositivo» commenta Alberto Bovo, caposquadra referente di Distretto della Città Metropolitana «perché al di là dei rischi climatici e geologici come il tornado e il terremoto sono presenti molti approfondimenti che riguardano la scienza ed eventi particolari ad essa connessi, che rendono la visita molto utile per gli adulti e soprattutto resa fruibile per i bambini».

«Ammiro molto quello che fanno i volontari di Protezione Civile» ha detto la titolare de La Fabbrica della Scienza, Monica Montellato «e per questo è stato un onore per noi offrirgli questa visita con la guida Fabio. Tutto lo staff della mostra è stato lieto di accoglierli».

Fra i volontari della Protezione Civile presenti c'erano anche istruttori di Protezione Civile scelti per la campagna informativa "Io non rischio" organizzata per l'11 e 12 ottobre in piazza Ferretto a Mestre sui temi dei rischi di alluvione, rischio sismico e maremoto.

I commenti dei lettori