In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Pnrr, quasi 4 milioni per lavori anti-sisma nelle scuole di Venezia

Tre per ora gli istituti interessati: la primaria Michiel (inserimento tiranti nei solai), la primaria Gabelli (irrigidimenti dei solai) e la secondaria Morosini (irrigidimento elementi non strutturali)

1 minuto di lettura

VENEZIA. La Giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, i progetti definitivi relativi ad una serie di lavori di miglioramento sismico di tre istituti di scuola primaria e secondaria del Comune di Venezia.

I tre interventi, pari ad una spesa complessiva di 3,8 milioni di euro rientrano tra i finanziamenti del Ministero dell’Istruzione tramite i fondi del Pnrr che si uniscono a quelli che riguardano già altre due scuole comunali.

La prima scuola interessata è la Primaria Renier Michiel. Il progetto prevede l'eliminazione dei rischi e messa a norma dell’edificio attraverso le seguenti azioni: inserimento di tiranti a livello dei solai con la verifica dell’efficacia di quelli esistenti, connessione delle pareti eseguita con cuci-scuci o con l’inserimento a secco di barre elicoidali, irrigidimento dei solai esistenti, messa in sicurezza di elementi non strutturali. L’importo finanziato è di 1,5 milioni.

Il secondo progetto riguarda, invece, la Scuola Primaria Gabelli del Lido di Venezia. Anche in questo caso l’intervento prevede il miglioramento sismico ed eliminazione dei rischi e messa a norma dell’edificio attraverso le seguenti azioni: inserimento di tiranti a livello dei solai con la verifica dell’efficacia di quelli esistenti, connessione delle pareti che eseguita con cuci-scuci o con l’inserimento a secco di barre elicoidali, irrigidimento dei solai esistenti, messa in sicurezza di elementi non strutturali. L’importo finanziato è di 1,3 milioni.

Il terzo ed ultimo intervento riguarderà, poi, la Scuola Secondaria Morosini. Il progetto prevede il miglioramento sismico ed eliminazione dei rischi e messa a norma dell’edificio attraverso le seguenti azioni: inserimento di tiranti a livello dei solai con la verifica dell’efficacia di quelli esistenti, connessione delle pareti eseguita con cuci-scuci o con l’inserimento a secco di barre elicoidali, irrigidimento dei solai esistenti, messa in sicurezza di elementi non strutturali. L’importo finanziato è di 1 milione di euro. —

I commenti dei lettori