Maltempo in Riviera; chicchi di grandine come noci, allagato il sottopasso di Marano

Il sottopasso di Marano allagato

Un acquazzone nel pomeriggio di venerdì. Vigili del fuoco intervenuti per mettere in sicurezza un palo della Telecom e alcuni alberi pericolanti

RIVIERA. Chicchi di grandine grossi come noci, qualche ramo di albero pericolante a qualche allagamento di sottopassi. Il maltempo che venerdì pomeriggio ha colpito soprattutto l’area del Padovano, ha investito anche l’area sud e ovest della Riviera del Brenta. I problemi più grossi si sono registrati fra Camponogara Dolo e Vigonovo.

«La grandine» spiega il sindaco di Camponogara Antonio Fusato «ha colpito in modo diffuso il nostro territorio comunale. Il forte vento invece ha interessato l’area della frazione di Calcroci. Grossi rami sulla provinciale che da Dolo porta a Piove di Sacco si sono spezzati e sono pericolanti. Per mettere in sicurezza in transito dei mezzi sono intervenuti i vigili del fuoco a tagliarli e portarli via».  La situazione si è successivamente normalizzata. Ora bisognerà capire quali e quanti danni la grandine ha causato invece alle colture.

Nell’area di Premaore, Campoverardo e Prozzolo sono diffusi vigneti , coltivazioni di mais ortaggi. Il forte vento ha fatto volare a terra diverse transenne di cantieri. A Dolo la grandine si è vista in zona Arino e zona Arzerini ai confini con il Comune di Camponogara. Qualche problema di intasamento c’è stato anche per la mancata ricezione si tombini bloccato dal fogliame e non in grado di far scolare l’acqua.

Chicchi di grandine caduti a Camponogara

Situazione pesante anche a Vigonovo: diverse auto hanno avuto danni alle carrozzerie e ai parabrezza e finestrini. «Sul nostro territorio» spiega il sindaco Luca Martello – la situazione ha fatto preoccupare soprattutto per le dimensioni della grandinata. Per fortuna per ora danni alle abitazioni in termini di allagamenti non ci sono stati, saranno gli agricoltori a quantificare i danni alle colture». Grandine è stata registrata anche a Fossò capoluogo e nella frazione di Sandon.

Nel territorio comunale di Mira invece ad avere problemi è stato il sottopasso di Marano che è risultato parzialmente allagato. «Appena sono stato avvisato» spiega il sindaco di Mira Marco Dori «ho subito allertato la protezione civile».

I pompieri poi sempre a Mira sono intervenuti per mettere in sicurezza un palo di Telecom che a causa del vento è diventato pericolante . Sulle strade in zona Olmo -Trescievoli non sono mancati cadute di ramo e fogliame sulle strade. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Strage di ragazzi a Godega: il luogo dell'incidente in cui sono morti i quattro giovani

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi