Schianto sulla strada arginale a Cavarzere, motociclista di 25 anni gravissimo

La strada arginale dove è successo l'incidente

Sembra che stesse sorpassando un furgone quando si è scontrato con un’auto guidata da una 35enne. Elisoccorso sul posto

BOSCOCHIARO. Gravissimo incidente sabato attorno alle 16.30, sulla strada dell'argine sinistro del fiume Adige, all'altezza dell'abitato della frazione di Boscochiaro a pochi chilometri da Cavarzere. Un motociclista di 25 anni della provincia di Rovigo, che stava viaggiando in direzione Rosolina, si è scontrato frontalmente con un’auto condotta da una donna di 35 anni residente proprio nella frazione cavarzerana.

L'elisoccorso sul posto

Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia locale del comando di Cavarzere, quindi i vigili del fuoco ed i soccorritori del 118 giunto sul luogo dell'incidente con una ambulanza anche se poi, vista la gravità delle condizioni del giovane è stato fatto sopraggiungere l'elisoccorso.

Sulla dinamica dello scontro sta indagando la polizia locale, incaricata di raccogliere i rilievi e di tentare fare luce sull'accaduto. Da una prima ricostruzione dei fatti, sembra che il motociclista che, proveniente da Rovigo, aveva evidentemente cercato di tagliare per arrivare fino a Rosolina Mare, avesse cercato di sorpassare un furgone che lo stava precedendo, senza accorgersi però che proprio in quel momento in direzione opposta stava sopraggiungendo l'automobile condotta dalla trentacinquenne di Boscochiaro, in un punto dove la strada è piuttosto stretta e vi è pure l'innesto della rampa che porta alla frazione.

Il luogo dell'incidente

L'impatto frontale, vista l'assoluta mancanza di vie di fuga, è stato violentissimo ed il motociclista è stato sbalzato sull'asfalto rimanendo a terra esanime. A giudicare dai danni subiti dai mezzi si può anche presumere che la velocità di almeno uno dei due mezzi fosse piuttosto elevate ed infatti il motociclista ha riportato feriti piuttosto gravi in più parti del corpo. Che le condizioni dell'uomo fossero molto gravi lo si è capito sin da subito, tanto che i sanitari del 118, prima di caricare il ferito nell'elicottero, che nel frattempo era atterrato in una terrazza dell'argine, ci hanno impiegato più di un'ora e mezza per stabilizzarlo. L'elicottero è ripartito alle 18.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Serie A, Dazn non funziona e i tifosi si sfogano sui social

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi