Contenuto riservato agli abbonati

Accordo alla Speedline, c’è l’ok dei lavoratori. Caccia all’acquirente

Via libera dai dipendenti al documento già firmato al Mise.  Ora la ricerca di un nuovo investitore per il sito di Tabina

SANTA MARIA DI SALA. L’accordo sulla Speedline di Santa Maria di Sala è stato ratificato anche dall’assemblea dei lavoratori. Nei giorni scorsi si è tenuta la consultazione - con esito positivo - fra i 600 dipendenti nel corso della quale si è parlato della possibilità della svizzera Ronal di vendere la fabbrica di cerchi in lega. Dunque Fim Cisl e Fiom Cgil incassano la fiducia del personale e ora la seconda fase prevede la nomina dei consulenti e la ricerca dei compratori interessati allo stabilimento di Tabina.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi