Contenuto riservato agli abbonati

La “Casa dell’energia” per gli studi “green”, al Levi-Ponti di Mirano il laboratorio del futuro

La "Casa dell'energia" inaugurata all'istituto Levi-Ponti (foto Pòrcile)

Inaugurata sabato la struttura sostenuta da istituzioni, Unione Europea e 36 aziende locali. Presentati anche i progetti degli studenti, con tanto di scena del crimine “modello Csi” per l’analisi del Dna

MIRANO. Giornata di presentazione dei progetti didattici finalmente in presenza per l’istituto Levi-Ponti di Mirano, che al tradizionale Expo con i lavori degli alunni, ha affiancato sabato l’inaugurazione dell’attesa “Casa dell’energia”. Avrà sede all’istituto di Mirano, dunque, la nuova realtà simbolo della transizione energetica. All’istituto tecnico il taglio del nastro, all’interno della cittadella scolastica, della “Casa dell’energia”, progetto covato per oltre dieci anni e realizzato grazie alla collaborazione attiva di cinque scuole del territorio, Città metropolitana di Venezia, Comune di Mirano, Ministero dell’Istruzione, Unione Europea, ben 36 aziende sponsor e decine di imprese realizzatrici e con il contributo scientifico del dipartimento di Fisica tecnica dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia e dell’Istituto per le Tecnologie per la Costruzione del Cnr...

Video del giorno

Tennis, il gesto di stizza di Ymer dopo un punto perso: distrugge la telecamera con una pallata

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi