Contenuto riservato agli abbonati

Speedline, vendita entro dicembre 2023 e salvaguardia totale (fino a quel momento) dei posti di lavoro

Lavoratori di Speedline all'assemblea in fabbrica (foto Pòrcile)

Mercoledì le assemblee a Tabina dopo gli incontri al Mise: i sindacati ottengono un anno in più per la cessione e l’impegno sull’occupazione. Lavoratori divisi sul futuro

SANTA MARIA DI SALA. Un anno e mezzo per trovare una soluzione per Speedline. Entro il 31 dicembre 2023, infatti, si dovranno definire nuovo acquirente e futuro dello stabilimento di cerchi in lega a Santa Maria di Sala, tenendo presente una condizione: la salvaguardia totale dei posti di lavoro. Dunque Fim Cisl e Fiom Cgil sono riusciti a strappare un anno in più alla svizzera Ronal (prima la scadenza era il 31 dicembre 2022) per trovare una via d’uscita alla crisi e lo hanno fatto sapere mercoledì nel corso delle due assemblee dei dipendenti, convocate per fare il quadro dopo le riunioni al Mise dei giorni scorsi.

Video del giorno

Tennis, il gesto di stizza di Ymer dopo un punto perso: distrugge la telecamera con una pallata

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi