Contenuto riservato agli abbonati

Droni, il centro storico di Venezia è una grande no fly zone, ma in molti lo ignorano

Per usarli serve una serie di permessi e autorizzazioni.  Come dimostra lo schianto al Ducale non tutti lo sanno

VENEZIA. Il silenzio e il deserto da pandemia ha portato decine di “piloti” di droni a Venezia. Di giorno e di notte i quadricotteri, il loro vero nome tecnico, hanno sorvolato la città che rimane una delle principali mete degli appassionati di foto e video fatti dal cielo.

Molti continuano a farlo ancora oggi con calli e campi ritornate a brulicare di turisti.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi