Contenuto riservato agli abbonati

Speedline, Ronal decisa a lasciare. Le ipotesi al vaglio: cessione parziale o vendita

Concluso martedì il vertice tra la multinazionale e i sindacati, stilato un piano per i prossimi mesi che dovrà avere l’ok di Mise e Regione. L’incognita del nuovo soggetto per Tabina

SANTA MARIA DI SALA. L’ipotesi di cessione di tutta o di parte di Speedline di Santa Maria di Sala si sta facendo sempre più concreta. In questi giorni i consulenti della casa madre Ronal hanno fatto sapere a Fim Cisl e Fiom Cgil della volontà di vendere tutta o una parte della fabbrica di cerchi in lega di Tabina, magari cercando un nuovo investitore.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi