In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Cent’anni di scout a Mestre, la festa è iniziata

La festa del secolo dell’Agesci ha preso il via sabato con la festa con il patriarca Moraglia ai campi del Sole. Una mostra nella torre civica di Mestre

M.Ch.
1 minuto di lettura

MESTRE. Gli scout Agesci di Mestre in festa per i cento anni dalla nascita dello scautismo nella terraferma veneziana. Organizzata in collaborazione con l'associazione "SognoScout" e Masci Mestre (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani), la “Festa del Secolo” sabato è stata colorata dalle camicie azzurre di circa mille ragazzi ed educatori che si sono radunati ai Campi del Sole.

La cerimonia si è aperta alle ore 15 con i “giochi del centenario” a cui hanno partecipato gli scout di età compresa tra gli otto e i vent’anni, accompagnati dai rispettivi capi. Alle 18 la Santa Messa celebrata dal patriarca Francesco Moraglia, poi l'intervento dell’assessore comunale all’Ambiente che ha rivolto ai partecipanti un messaggio di saluto a nome dell’Amministrazione comunale.

L’evento si è chiuso con la cerimonia del rinnovo della promessa scout, che ogni ragazzo recita quando entra a far parte della “famiglia” scout.

L’associazione guide e scout cattolici italiani nella Zona di Mestre è costituita da 15 gruppi, dal litorale alla Riviera del Brenta, per un totale di 1.650 soci di cui 302 capi educatori. “Come Capi della Zona di Mestre - hanno spiegato gli organizzatori - abbiamo sentito tutta la responsabilità nell’organizzare questa grande festa guardando ai nostri ragazzi e a tutti coloro che nel passato hanno indossato il fazzolettone e reso un grande servizio educativo nel territorio della terraferma veneziana”.

I festeggiamenti proseguiranno nei prossimi mesi con altre iniziative. Dal 3 all'11 settembre la Torre Civica di Mestre ospiterà la mostra del centenario dove verranno esposti attrezzature, uniformi e altri ricordi del vissuto scout della terraferma.

I commenti dei lettori