Contenuto riservato agli abbonati

Baby sitter violenta a Portogruaro, condanna a tre mesi

Piccoli morsi e lividi su un bimbo di 8 mesi: contestato a una 36enne l’abuso di metodi di correzione e disciplina

PORTOGRUAROL’accusa che le era stata mossa dalla Procura era delle più odiose, data l’impossibilità dei più piccoli di difendersi: ovvero, aver maltrattato i tre bambini che le erano stati affidati dai genitori, che abitano nel veneto Orientale.

Lei - una signora oggi 36enne, di Latisana - era la baby sitter di famiglia ed è stata accusata di aver perso la pazienza più e più volte, usando modi bruschi (anche qualche schiaffo) con i bambini più grandi e addirittura lasciando segni di alcuni “morsetti” e lividi su quello più piccolo, di soli 8 mesi.

Video del giorno

Tennis, il gesto di stizza di Ymer dopo un punto perso: distrugge la telecamera con una pallata

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi