Contenuto riservato agli abbonati

Migliaia di turisti tra calli e campi, folla ai vaporetti: è assalto a Venezia

Un’altra giornata da bollino rosso fin dal primo mattino Veneziani in fuga nelle isole e al Lido per il primo bagno

VENEZIA. Una domenica quasi estiva, per temperatura e abbigliamento, ressa agli imbarcaderi, nelle calli, sul ponte di Rialto, code davanti ai musei, vaporetti ai limiti della capienza. Quasi come a Pasqua, o nel ponte del primo maggio, con sette-otto gradi in più, e Venezia come meta per una gita da mattina a sera, mentre i veneziani sono scappati dove hanno potuto: chi in barca, verso le isole della laguna con Sant’Erasmo o Pellestrina, chi direttamente in spiaggia il Lido, per la prima dose di tintarella e il primo bagno.

I

Video del giorno

Marmolada, ecco il video del crollo della colonna di ghiaccio

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi