Contenuto riservato agli abbonati

Il sangue del commissario ucciso a Mestre e la frase del preside. «Così diventai poliziotta»

Il racconto dell’assistente capo Stefania Chinellato alla cerimonia. per l’anniversario dell’agguato brigatista ad Alfredo Albanese

MESTRE. Un lenzuolo macchiato di sangue e una frase: «È necessario stare dalla parte giusta». Sono flash di una giornata che segnano la vita ad una ragazzina poco più che adolescente degli Ottanta. Il sangue è quello del Commissario capo Alfredo Albanese appena ucciso dalla Brigate Rosse.

Video del giorno

"Io, venuto al mondo mentre Falcone moriva. L'ostetrica fuggì via: era la zia dell'agente Schifani"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi