Il gatto Artem alla inaugurazione del nuovo canile sanitario dell’Ulss 3 Serenissima

Mestre, aperta la nuova sede dei veterinari vicino al parco di San Giuliano. Tra i primi pazienti il gatto arrivato dall’Ucraina e positivo al Covid 

 MESTRE. Il gatto Artem è stato una delle piccole star a quattro zampe della inaugurazione del nuovo canile veterinario dell’Ulss 3 Serenissima, a fianco del parco di San Giuliano.

Cane smarrito, ecco il vademecum dell'Usl3 Veneziana

Un investimento da 500 mila euro per una nuova struttura, aperta alla città, dove operano dieci veterinari e presentata ieri dal dirigente della struttura, il dottor Carmine Guadagno alla presenza dell’assessore regionale Lanzarin e del dg dell’Ulss Edgardo Contato.

Il gatto Artem sta per lasciare la struttura e riabbracciare la sua famiglia, che nelle prossime ore lascerà l’hub per i profughi ucraini di Noale per una casa che li attende a San Stino. Il gattino ha viaggiato per quattro giorni in fuga dalle bombe in braccio al suo piccolo padrone, un ragazzino autistico. All’arrivo a Mestre si è scoperta la positività al Covid del gatto. È scattato così il vincolo sanitario per prestare al micio cura e assistenza nei nuovi ambulatori

veterinari dell’Usl 3.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

In cerca di padrone: 4000 beagle americani sono stati salvati dai maltrattamenti di un allevamento

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi