Contenuto riservato agli abbonati

Aperitivo con lancio di petardi in strada a Mestre, l’ira dell’assessore preso di mira: «Ora basta»

Boraso e moglie sfiorati dal lancio di botti. Il politico chiama le forze dell’ordine. «Ho protestato e loro mi hanno deriso»

MESTRE. I botti, potenti, a più riprese li hanno sentiti in tanti mercoledì dalle 18.30 nella zona di Riviera XX Settembre. Lo confermano residenti dei palazzi e negozianti. L’aperitivo, con lancio di petardi, di un gruppo di uomini davanti ad un bar alla fine di Riviera XX Settembre, vicino all’attraversamento pedonale di via Circonvallazione verso villa Querini, scatena però stavolta l’ira dell’assessore comunale che chiama la sala operativa del 113 e del 112 e ora chiede provvedimenti da parte del questore contro l’ennesimo episodio di “movida”degenerata in centro a Mestre.

Video del giorno

Due sciacalli dorati avvistati in un vigneto ad Annone Veneto: il video

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi