In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
la strada che attraversa la riviera

La Brentana passa ad Anas i sindaci sono preoccupati «Priorità agli interventi»

La regionale 11 diventerà a breve di competenza statale Naletto: «Prima del cambio serve attuare il divieto ai tir» Dori: «Un incontro in Regione»

Alessandro Abbadir
1 minuto di lettura

DOLO

«La regionale 11 Brentana sarà a breve una strada di competenza di Anas. A comunicarlo ai Comuni è stata l’assessore regionale Elisa De Berti. Ora è prioritario, prima che la strada passi in mano statale, istituire l’atteso divieto al traffico pesante e realizzare almeno, per quanto riguarda il Comune di Dolo, la rotonda all’incrocio con via Pasteur». A spiegarlo è il sindaco di Dolo Gianluigi Naletto, mentre il sindaco di Mira Marco Dori, che è anche presidente della Conferenza dei sindaci della Riviera del Brenta, chiederà al più presto un incontro urgente con l’assessore De Berti per affrontare la questione. «Il passaggio della Brentana dall’ente regionale Veneto Strade all’Anas», sottolinea Naletto, «comporterà un problema in termini di rapidità di interventi e vicinanza agli enti locali. Da anni stiamo predisponendo la possibilità che questa strada diventi vietata ai camion. Questo va fatto subito, prima del passaggio ad Anas. Va vietato che la Brentana possa essere usata dai tir come attraversamento per evirare di pagare il pedaggio fra Padova Est e Marghera». Il Comune di Dolo punta a sgravare il traffico pesante dirottandolo verso via Borsellino dalla bretella del casello 9 a Fiesso, e dalla rotonda davanti all’area scolastica a Ca’ Tron verso nord. La nuova rotonda di via Pasteur chiesta dal Comune sarebbe un ulteriore intervento nella direzione di portare fuori i tir dal centro visto che a breve sarà pronta l’attesa Piazza del Grano.

A Mira i punti dove saranno collocati i divieti ai mezzi pesanti già sono stati individuati da anni con un piano preciso. Nel dettaglio: da Padova verso Venezia all’altezza dell’incrocio con via Argine Novissimo a Mira Taglio. I camionisti dovranno svoltare su via Miranese ed immettersi nel Passante. Per mezzi provenienti dalla camionabile 81, il blocco sarà sulla rotatoria di Olmo a ridosso di Borbiago. Ci sarà il divieto di immettersi su via Giovanni XXIII e via Aldo Moro. Sarà così impossibile raggiungere la Brentana. Dalla direzione di Venezia verso Padova, il blocco concordato con il Comune di Venezia sarà all’altezza della rotonda della Rana a Marghera. «Da anni», dice Dori, «alcuni tratti della Brentana sono passati alla diretta manutenzione del Comune a causa di un accordio siglato da amministrazioni precedenti. Come presidente della Conferenza dei sindaci chiederò a De Berti un incontro urgente sul delicato passaggio ad Anas della strada». È pronto a chiedere chiarimenti anche il sindaco di Fiesso Marco Cominato: «Sarà importante agire insieme. Il tema verrà affrontato anche dall’Unione dei Comuni (che mette insieme Dolo, Fiesso, Fossò e Campagna Lupia, ndr). Anche a Fiesso siamo interessati ad un cambio di viabilità: a lato della rotonda del casello 9 nascerà a breve un nuovo supermercato». —

Alessandro Abbadir

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori