Reyer da incubo a Varese, avanti di 15 riesce a perdere di 8 contro l’ultima in classifica

Un ultimo periodo indecente per gli orogranata (11-27), un film che si ripete ormai troppo spesso. La Final Eight è un sogno 

La Reyer affonda a Masnago (68-76), un crollo inspiegabile, dopo aver avuto il match saldamente in pugno (35-50), prima di incassare un break (41-18) senza senso. L’incubo-Keene (27 punti, 6/8 dall’arco) demolisce i sogni di Final Eight orogranata, eliminazione che può diventare matematica già questa sera, al termine di una partita “assurda”, che la Reyer sembrava appena guariti dal Covid e ultima frazione da apocalisse (11-27). Reyer senza Brooks e Daye, Phillip e Cerella immobili in panchina è vero, ma Varese arrivava da una settimana terribile (cambio allenatore, nuovo general manager, squadra incompleta e ultima in classifica). Bramos riparte come aveva terminato a Trento: tripla vellutata. Reyer che inizia con il piglio giusto (0-5 di Tonut in entrata), Varese che si affida ad Alessandro Gentile e Serravalli (vice del neoallenatore Roijakkers, in tribuna) lancia Giovanni De Nicolao in quintetto. Sorokas e Gentile impattano (7-7) con Mazzola già a due falli sostituito da Stone. La Reyer cerca Watt, di fronte a Sorokas centro adattato, oltre al giovane Caruso. La Reyer non riesce a sfruttare la superiorità sotto canestro anche perché, dopo due ottime soluzioni (11-17), Watt incappa nel secondo fallo e viene sostituito da Echodas. Keene e Beane riavvicinano i padroni di casa dalla lunetta (14-17), ma l’ultimo canestro è di Tonut (14-19).

SCATTO. Secondo quarto aperto dall’intraprendenza di Gentile (18-19), Varese in bonus a 7’ dalla fine della frazione, ma la Reyer non saprà approfittarne continuando a privilegiare il tiro dalla distanza. Venezia prova la 3-2. Stoppata tra fratelli, Andrea “mura” Giovanni, innescando il contropiede della Reyer, finalizzato dalla tripla di Vitali (24-30), la seconda per gli orogranata, dopo un’azione da flipper nell’area varesina. La Reyer ha l’inerzia del match in mano, ma non riesce ad affondare i colpi. Squadre inguardabili dal perimetro (Varese 1/13, Venezia 2/13). Gentile conquista falli, fallisce liberi in serie. Ultimo minuto e mezzo nel quale la Reyer costruisce il primo allungo di una certa rilevanza (28-40), sequenza aperta dai liberi di Sanders e chiusa dai liberi di De Nicolao sul quale Gentile (11 punti) commette fallo a 4 decimi dalla sirena.

ALLUNGO. Ripartenza soft della Reyer, che incassa la percussione di Sorokas e la tripla di Beane (43-40), che riaccendono l’Openjobmetis. Quando la palla arriva dentro l’area colorata la Reyer fa male, prima con Watt e poi con Mazzola (35-47). Ottima parentesi degli orogranata che volano a +15 (35-50), costringendo Serravalli al time-out. La Reyer non affonda i colpi, Varese ringrazia capitalizzando falli inutili (De Nicolao su Keene), rimbalzi regalati (a Caruso e Vene) che riportano l’Openjobmetis a -9 (41-50). La Reyer non “uccide” la partita, lo pagherà a caro prezzo perché nel finale della frazione arriva la tripla di Keene (49-57). Venezia non lo sa, ma quel canestro girerà il match inesorabilmente.

CROLLO. Stone apre l’ultimo quarto (49-60), poi la Reyer si spegne, improvvisamente, inopinatamente con Keene che piazza cinque triple consecutive, compresa quella del sorpasso (62-61). La Reyer non c’è più, Varese ha cuore, coraggio, più voglia degli orogranata. Ancora un crollo, ancora un’uscita dal parquet anticipata. Varese padrona del parquet, eclissi orogranata senza senso, la Reyer smette di giocare di squadra, le soluzioni individuali scavano l’abisso sotto i piedi di Watt e compagni. Gli ultimi sussulti sono di Watt (64-63) e Sanders (67-66), poi tenebre assolute, nessuna luce sull’attacco della Reyer. L’Openjobmetis concede al quintetto di De Raffaele solo un canestro (Watt, 75-68) negli ultimi 4’39”. Cala il sipario sull’ennesima incompiuta stagionale. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Due sciacalli dorati avvistati in un vigneto ad Annone Veneto: il video

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi