Carte fedeltà con maxi penale allarme truffe nel Sandonatese

Venditori porta a porta propongono sconti allettanti in supermercati e ipermercati Ma chi poi non ricarica le tessere rischia di pagare fino a 5 mila €

SAN DONà

Carte fedeltà ricaricabili, ma con penali fino a 5 mila euro: allarme truffe nel Sandonatese. I casi aumentano di giorno in giorno e molti cittadini si sono già rivolti ai legali per recedere da contratti già firmati. La proposta arriva con il porta a porta, attraverso educati e apparentemente scrupolosi “intermediari” di società che propongono una particolare carta per l’acquisto di beni in supermercati e centri commerciali con notevoli e allettanti sconti.


Il metodo di convincimento è molto efficace, perché dopo il primo timido approccio iniziano a essere insistenti, a promettere sconti cui non si può rinunciare per comprare un po’di tutto dagli alimentari agli elettrodomestici.

Lo scopo è di far credere ai clienti accalappiati di poter acquistare quello che si vuole e quando si vuole, con speciali sconti e promozioni davvero irrinunciabili. Invece, l’amara scoperta successiva è l’obbligo stringente di ricaricare la presunta carta fedeltà con somme che oscillano tra i 3 e 5 mila euro. E se non si ricarica subito la carta, arriva la penale dello stesso importo.

Diversi cittadini sono arrivati in tempo alle porte degli studi legali specializzati nella tutela dei consumatori e hanno potuto recedere dal contratto con la clausola che consente di decidere entro 14 giorni e tornare sui propri passi appena in tempo. Anche in questo caso, però, il contratto non è molto trasparente e non illustra tutte le possibilità che i consumatori hanno per fare marcia indietro senza alcun costo.

Tanti hanno capito solo dopo aver firmato che le carte avevano un obbligo di ricarica piuttosto salato. «Questi contratti» spiega l’avvocato Luca Pavanetto, referente per l’Adusbef, con il collega Jacopo Lorenzon, «sono in realtà costruiti apposta per trarre in inganno il consumatore e fargli credere di poter decidere discrezionalmente la sua spesa. In realtà, nascondono un obbligo occulto. Spesso i grossisti non ne sanno nulla. In pratica, una volta avuta la carta, se non la carichi ti trovi una penale fino a 5 mila euro». —

G.ca.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi