Contenuto riservato agli abbonati

Alberto di Giare, il mago che ricicla i computer e li dona a poveri e associazioni

Il 18enne prende i pezzi da vecchi pc e li riassembla: «Ho cominciato aiutando i miei amici. Con il tempo sono diventato abbastanza abile. I PC che si buttano spesso possono invece essere riutilizzati del tutto o in parte»

GIARE. Computer usati che al posto di finire in discarica vengono riparati e regalati alle associazioni della Riviera. Altri computer vengono consegnati direttamente ai bisognosi. Complessivamente nell’ultimo anno i pc riciclati e donati sono stati 25.

Autore di questa bella attività è un giovane di 18 anni, Alberto Mason di Giare, studente all’istituto per il turismo Barbarigo di Venezia.

«Da qualche tempo», spiega, «ho la passione di aggiustate e recuperare computer rotti o malfunzionanti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Maxi rissa a Savona nel cuore della movida: il degrado della Vecchia Darsena

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi