Contenuto riservato agli abbonati

Spaccio piaga di Marghera: edifici disabitati occupati

La denuncia dei cittadini: «I compratori arrivano in pullman persino da Chioggia. Dopo l’acquisto scavalcano giardini e proprietà per farsi lontano dalla polizia»

VENEZIA. La droga, a Marghera, corre sugli autobus che fanno la spola tra Chioggia e via Fratelli Bandiera. Ma tornano anche di moda immobili chiusi, case abbandonate, giardini di abitazioni un po’ defilate lungo gli assi del degrado che collegano Mestre a Marghera.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi