Contenuto riservato agli abbonati

Venezia, fino a cinque ore di coda per fare un tampone rapido

Tantissima gente e tempi lunghissimi al Giustinian: arrivano le forze dell’ordine. La Cgil lancia un appello al prefetto situazione critica, bisogna fare qualcosa 

VENEZIA. Fino a cinque ore di coda per un tampone rapido, e al Giustinian arrivano le forze dell’ordine. Non si placano le proteste dei cittadini sul centro Giustinian di Venezia. Dopo il caos dei giorni scorsi, anche questa mattina enormi sono stati i ritardi e i disagi lamentati dalla popolazione: la coda di persone arrivava fino San Trovaso. Tanto che intorno alle dieci di mattina lungo la fondamenta che porta alla struttura dell’Usl 3, diventata punto di riferimento per l’azienda sanitaria dopo la chiusura del centro di piazzale Roma, sono arrivate in massa anche le forze dell’ordine (polizia locale e carabinieri).

Almeno

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi