Covid e variante Omicron, due casi in provincia di Venezia

Variante contratta da due coniugi miresi dal rientro dal Sudafrica. La Ulss: «Non hanno avuto contatti con altre persone» 

MESTRE. Sequenziata nel laboratorio dell'Angelo, la variante Omicron fa la sua comparsa anche nel Veneziano.  La variante è stata contratta da due coniugi miresi di rientro dal Sudafrica. Lo comunica la Ulss 3 Serenissima. 

 Nel Laboratorio di citogenetica dell'ospedale dell'Angelo è stata sequenziata la variante Omicron su due tamponi che  appartengono a due coniugi residenti a Mira, rientrati da pochi giorni dal Sudafrica.

Prima che fosse accertata la loro positività al Covid, i due viaggiatori sono stati subito sottoposti a quarantena, come previsto da decreto ministeriale nel caso di rientro dal Sudafrica.

Non hanno quindi avuto alcun contatto con altre persone una volta tornati dall'estero. L'Ulss 3 ha informato l'Usmaf dei due casi, affinché possa procedere con il tracciamento di rito per quanto riguarda i viaggiatori che hanno condiviso il volo per 11 ore con i due miresi.

Ora sono in isolamento al proprio domicilio. Al momento solo uno dei due risulta essere sintomatico.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Salone nautico. Gli elicotteri degli incursori della Marina e l'Inno aprono la manifestazione

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi