Contenuto riservato agli abbonati

Venezia, la prima imbarcazione interamente “bio” nasce a Marghera. Zero manutenzione, tutta riciclabile

Il rientro in porto del prototipo di imbarcazione a motore, dopo i primi test in laguna

Luca Cavallarin con un collega ha progettato e realizzato il prototipo in materiale riciclabile senza manutenzione. Il prototipo, già brevettato, sarà testato come imbarcazione da diporto con l’obiettivo di estenderlo poi a tutti i mezzi che girano in laguna per abbattere l’inquinamento 

CHIOGGIA. Una barca interamente riciclabile, resistente agli urti, senza necessità di manutenzione e senza vernici antivegetative. A inventare la barca “bio” sono stati due ingegneri navali, Luca Cavallarin, 30 anni di Chioggia, e Andrea Galluppo, entrambi dipendenti dello studio di progettazione Sts (Ship Technical Service) di Marghera, leader nel settore dell’impiantistica e dell’allestimento navale sia nel reparto crociere che in quello dei grandi yacht di lusso.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro torna negativo e riabbraccia e coccola la figlia

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi