Contenuto riservato agli abbonati

Nel dossier Venezia niente porto off-shore e nessuna data. La priorità agli scavi

Le paratie alzate del Mose. Nel dossier si scrive, nero su bianco, che occorre completare conche, porti rifugio e avviare la manutenzione

Sette milioni di metri cubi da raccogliere, costo 201 milioni. In Prefettura la consegna a Giovannini: tutti i punti “caldi”

VENEZIA. Il futuro di Venezia in 53 slide. Orizzonte di nuove grandi opere firmate dal ministero delle Infrastrutture. Quasi 5 miliardi di spesa nei prossimi anni – un altro Mose – con gli interventi per il nuovo porto e la salvaguardia. Il «Dossier Venezia» è stato presentato in Prefettura, presente il ministro Giovannini, dalla direttrice del Dipartimento Ilaria Bramezza.

Un tavolo tecnico che ha come primo obiettivo la grande opera di scavo dei canali portuali.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro torna negativo e riabbraccia e coccola la figlia

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi