Contenuto riservato agli abbonati

Porto Marghera, Alkeemia nelle mani di un fondo. Cgil in allerta sugli investimenti

Gli impianti di Alkeemia a Porto Marghera

Fluorsid lascia 4 anni dopo l’acquisizione da Solvay. Assicurato il mantenimento dei 70 addetti nella fabbrica strategica che è tra i principali produttori di acido fluoridrico anidro (AHF) in Europa

MARGHERA. Una società di investimenti, con base a Londra, ha acquisito da Fluorsid la controllata Alkeemia Spa e i relativi asset di pertinenza, ovvero lo stabilimento di Porto Marghera assieme alla partecipazione del 50% in CF Carbons in Germania.

Lo stabilimento di Marghera passa quindi, a sorpresa, ad un fondo gestito da Blantyre Capital Limited, società d’investimento con sede a Londra, fondata nel 2016 da Mubashir Mukadam, che in passato è stato tra i manager per l’Europa di KKR, tra le più importanti società di investimenti al mondo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi