Contenuto riservato agli abbonati

«Cibo immangiabile»: la protesta dei pazienti ricoverati in ospedale a Portogruaro

Montano le lamentele nei reparti: «Fagioli crudi, riso scotto». L’Usl 4 interpellerà l’azienda che gestisce il servizio mensa

PORTOGRUARO

Riso scotto oppure colloso, carne dura, spezzatino con acqua di condensa, fagioli serviti ancora crudi. Le proteste dei degenti all’ospedale di Portogruaro continuano ormai da diversi giorni e stanno aumentando man mano che il menù rimane tale e quale. Nel reparto di ortopedia, in particolare, alcuni dei pazienti ricoverati hanno iniziato a lamentarsi di continuo, a proporre addirittura di raccogliere le firme per protestare contro la “sbobba” quotidiana che lasciano nel piatto a costo di restare digiuni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Quirinale, Bonino: "Addolorata dal metodo carbonaro per eleggere il Presidente. Inutile stare qui"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi