Contenuto riservato agli abbonati

Sfregio su una tolela, la Crocifissione sporcata con una bomboletta: il caso a Chioggia

Le tolele (ex voto) sono parte integrante della cultura chioggiotta ed esprimono in arte la devozione popolare fatta di preghiere, intercessioni e grazie ricevute

CHIOGGIA. Imbrattata con lo spray la tolela di calle Ramo Fornetti. Brutta sorpresa nei giorni scorsi per i residenti del centro che hanno trovato l’immagine sacra, che raffigura la crocefissione, deturpata da una scritta nera verticale. Era già successo anni fa per altre tolele e per altri monumenti sacri della città, vittime dell’assurdo passatempo di chi, sprezzante della cosa pubblica e del valore sacro e artistico di alcune opere, sfoga così le sue frustrazioni.

Le tolele (ex voto) sono parte integrante della cultura chioggiotta ed esprimono in arte la devozione popolare fatta di preghiere, intercessioni e grazie ricevute. Ve ne sono di custodite nelle chiese e nel museo diocesano di arte sacra, ma non è inusuale vedere persone che si fermano davanti ai capitelli che si trovano nelle calli e nei campielli di Chioggia per un rapido segno della croce o per una preghiera. Vedere lo sfregio nell’immagine di calle Ramo Fornetti ha creato dispiacere e biasimo verso chi non ha più rispetto nemmeno per i simboli cristiani della tradizione. Qualche sospetto c’è sull’autore del gesto, tornando con la memoria a chi in passato aveva fatto vandalismi simili. Non essendoci testimoni o telecamere di videosorveglianza nella zona, rimangono solo ipotesi che non portano a nulla. La speranza è che qualche artista locale possa in qualche modo porre rimedio all’accaduto. 

Video del giorno

Quirinale, Bonino: "Addolorata dal metodo carbonaro per eleggere il Presidente. Inutile stare qui"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi