Papà no vax: a Venezia una ragazza di tredici anni vaccinata contro il Covid su ordine del Tribunale

I genitori, separati, erano in disaccordo tra loro. I giudici hanno ascoltato la ragazza che voleva ricevere la somministrazione

VENEZIADue genitori separati litigano per il vaccino alla figlia? E La parola spetta a quest’ultima, anche se minorenne. Lo ha deciso il Tribunale civile di Venezia, che ieri mattina si è pronunciato sul caso di una ragazza di 13 anni che ha voleva sì vaccinarsi, ma non aveva il consenso di entrambi i genitori.

Eppure lei si era informata attraverso i canali ufficiali, e appena aperta la possibilità anche ai minori non ci aveva pensato due volte.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro torna negativo e riabbraccia e coccola la figlia

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi