Contenuto riservato agli abbonati

La Finanza a Istituzione veneziana: verifiche sui compensi troppo alti

Acquisiti atti e delibere: nel mirino della procura contabile le indennità oltre i limiti fissati dalla legge

VENEZIA. Guardia di finanza nella sede dell’Istituzione veneziana servizi sociali alla persona. La scorsa settimana i finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria hanno fatto visita alla sede dell’Ipab per acquisire una serie di documenti, atti in particolare relativi ai compensi percepiti dagli amministratori – il presidente e i consiglieri di amministrazione – nel corso dell’ultimo decennio.

Come ha rivelato tempo fa la Nuova nei confronti degli attuali ed ex membri del Cda è stata avviata dallo stesso ente una procedura di messa di mora per la restituzione di buona parte dei compensi percepiti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi