Tre milioni a fondo perduto della Regione Veneto per salvare i maestri vetrai di Murano

Intervento straordinario per il sostegno delle imprese del vetro artistico di Murano di prima lavorazione in ginocchio per l’aumento dei costi del gas naturale. L’assessore Marcato: «Risposta rapida alla loro richiesta, per noi un atto doveroso»

VENEZIA. “Abbiamo fatto uno sforzo straordinario a fine anno, recuperando dal bilancio regionale 3 milioni di euro, per sostenere le imprese del distretto del vetro di Murano, fiore all’occhiello del nostro artigianato artistico. Imprese messe in ginocchio oggi dal rialzo del costo del gas. Mi ero impegnato personalmente, visitando alcuni laboratori, a fare tutto il possibile per aiutarli e oggi la Regione mette a disposizione risorse che rappresentano una boccata di ossigeno”.

L'assessore Marcato: "Salvi i maestri vetrai di Murano, patrimonio mondiale"


Così l’Assessore allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato annuncia l’approvazione da parte della Giunta regionale, su sua proposta, di un intervento straordinario per il sostegno delle imprese del vetro artistico di Murano di prima lavorazione, in forte difficoltà a causa dell’aumento del costo del gas naturale.

Simone Cenedese, maestro vetraio a Murano: la crisi del gas rischia di strangolarci


Il consumo annuale di tutte le aziende muranesi si aggira sui 10 milioni di metri cubi di gas che, fino a settembre, costavano circa 0,20 centesimi al metro cubo a fronte degli 0,90 attuali. Come noto, il sistema di produzione del vetro muranese è unico al mondo, basti pensare che quasi l'80% della produzione del vetro artistico in Italia è localizzata a Murano. Oggi, questa cultura millenaria che rappresenta un'eccellenza italiana, sta soccombendo e già dieci aziende di prima lavorazione hanno spento i forni, mettendo in cassa integrazione i dipendenti.

Le signore della fornace: vetraie ribelli a Murano


In attesa di un intervento di medio termine da parte del Governo, al fine di scongiurare la chiusura di tutte le imprese della lavorazione del vetro artistico muranesi, con la conseguente messa in cassa integrazione di circa 650 addetti, la Regione ha previsto l’attivazione di un intervento emergenziale che prevede un contributo a fondo perduto alle imprese del vetro artistico di Murano di prima lavorazione.

“In questo momento – conclude l’Assessore Marcato - è necessario tenere la guardia alzata e che la politica trovi risposte adeguate, non solo nel caso specifico dei vetrai muranesi, ma in vari settori, perché il rincaro e la carenza delle materie prime e la carenza delle stesse dall’altro stanno ponendo in grandi difficoltà intere filiere produttive anche in Veneto”.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi