Contenuto riservato agli abbonati

Palazzi “fantasma” a Jesolo: Greenery, il caso è archiviato

Disposta l’archiviazione per l’imprenditore immobiliare Marco Pegoraro. Querela contro la Mia Re srl dei coniugi Bordin e Miatton per danno d’immagine

JESOLO. Archiviazione nel processo all’agente immobiliare di Jesolo Marco Pegoraro, imputato con l’imprenditore trevigiano, originario di Padova, Fabio Bordin e la moglie Sonia Miatton nel processo seguito alle denunce per il versamento di caparre per appartamenti in palazzi fantasma al lido. Si tratta dei famosi Greenery, in via Pordenone, e poi la Cross Lam Tower, che doveva essere il grattacielo in legno più alto d’Europa, 14 piani vicino a piazza Trieste.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi