Contenuto riservato agli abbonati

Manutenzione del Mose, revocata la gara. Lavori per 64 milioni, stop a Fincantieri

«Mancava il progetto, non c’era chiarezza sulle aree». Gli atti di Riva a rischio nullità, per lui un nuovo Dpcm retroattivo

VENEZIA. Revocata la manutenzione del Mose. La gara per la manutenzione triennale, con carattere sperimentale, del Mose “con esclusione delle paratoie e degli elementi maschi delle cerniere della bocca di Lido Treporti” è stata definitivamente annullata dal Cta, il Comitato Tecnico del Provveditorato. Era stata già sospesa il 29 settembre scorso. Un rapido esame della delibera, poi la decisione. «Il Provveditorato», è la motivazione, «non aveva titolo per avocare a sé la gara 53 già fatta dal Consorzio Nuova e farne una di nuova».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro torna negativo e riabbraccia e coccola la figlia

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi