Contenuto riservato agli abbonati

Mestre si è svegliata con un nuovo ponte

Riuscito il trasporto nella notte della passerella ciclopedonale parallela a via Colombo tra le due rive dell’Osellino. Quattro ore di lavoro e venticinque persone impegnate nel varo della struttura 

Quasi quattro ore di lavoro, attuato con estrema lentezza per non sbagliare. Venticinque persone impegnate (tra operai, direzione lavori e tecnici comunali) per sovrintendere e coordinare il grande trasporto, da mezzanotte alle 3 e mezza della scorsa notte, della grande passerella ciclopedonale che da stamani è posata per unire le due rive del canale Osellino a fianco di via Colombo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Il "no vax del pulmino" racconta: "Mi sono informato: il virus voluto dai poteri forti"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi