Contenuto riservato agli abbonati

Caos tra le calli, è allarme sanitario a Venezia. Il monito dei medici: «Alto rischio contagio»

La coda, domenica 31 ottobre per entrare a Palazzo Ducale

Il dg dell’Usl 3 Contato: «Il sovraffollamento è pericoloso». Crisanti: «Mascherine anche all’aperto»

VENEZIA. Venezia scoppia di turisti e l’allarme corre anche sul binario sanitario. Tra calli quasi con un unico senso di marcia, campi che la sera si trasformano in zone franche in cui vale tutto e imbarcaderi sempre affollatissimi, Venezia rischia di trasformarsi nel prossimo baricentro della pandemia in Italia.

Quanto accaduto a Trieste, assurta a capitale della protesta contro il Green pass, è un monito: lì i contagi ormai corrono e la città rischia la zona gialla.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi