Carabinieri aggrediti arresti domiciliari per Zefferino Pasian

Scarcerato pochi giorni fa dal giudice - dopo che il Riesame ha annullato l’ordinanza di custodia per altri indagati, facendo cadere l’accusa di metodi mafiosi nel caso delle presunti pressioni per posti al mercato di Bibione - Zefferino Pasian è stato arrestato per essere andato in escandescenze alla sagra di Concordia, aggredendo i carabinieri e poi nuovamente perdendo il controllo al Pronto soccorso. Ieri la giudice Pergola ne ha confermato gli arresti domiciliari, aggiornando l’udienza per il processo per resistenza a pubblico ufficiale al 6 novembre. «Non ricorda nulla, si è scusato: sta prendendo farmaci e purtroppo basta un bicchiere di vino per mandarlo in confusione», dice l’avvocato Maurizio Mazzarella, «l’inconcepibile arresto di settembre lo ha ripiombato in un passato dal quale si era riscattato. Ha già in programma terapie». Zefferino Pasian, 55 anni di Concordia Sagittaria, nel 1992 fu condannato per avere ucciso con 50 coltellate Ilario Furlanis, scontando 18 anni di pena.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Notre-Dame virtuale batte sul tempo la cattedrale reale. Ma attenzione alle vertigini

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi