Venezia torna a correre: ecco la carica dei 4 mila per la Venice Marathon 2021

Grande festa di tutte le città che sono attraversate dalla carovana colorata: da Stra, con partenza da Villa Pisani, a Venezia, con arrivo in Riva sette martiri, transitando dal centro di Mestre, con passaggio nel distretto dell'M9

VENEZIA. L'orario della ripartenza fissato alle 9.30. Colpo di pistola metaforico che dà avvio alla Venice Marathon 2021, scacciando le nubi di quasi due anni di pandemia.

Si sono presentati in 4 mila, circa 2 mila in meno rispetto all'ultima edizione prima del Covid, guidati dagli atleti professionisti che puntano al podio, sperando magari di migliorare i propri tempi.

Ma la Venice Marathon è soprattutto la festa di tutte le città che sono attraversate dalla carovana colorata: da Stra, con partenza da Villa Pisani, a Venezia, con arrivo in Riva sette martiri, transitando dal centro di Mestre, con passaggio nel distretto dell'M9.

Nel mezzo, Fiesso D'Artico, Dolo, Mira, Mestre e poi, una volta superato il ponte della libertà, l'arrivo alle Zattere, il percorso fino a Punta della dogana, piazza San Marco e Riva Sette Martiri.

Si torna a correre: ecco la partenza della Venice Marathon

Dietro la fila iniziale degli atleti più attesi, quelli che gareggiano non solo per partecipare, la fiumana di atleti è composta soprattutto dalla gente comune, che ha trascorso l'ultimo anno allenandosi per prepararsi ai 42 km. Non certo sportivi della domenica, ma comunque persone comuni, spesso alla prima maratona.

"Da veneziano, è una di quelle cose da fare almeno una volta nella vita" la frase che si sente con maggior frequenza. Quest'anno niente pioggia né acqua alta, ma un bel sole ad accogliere e ad accompagnare gli atleti.

I RISULTATI

Una Venicemarathon ancora una volta dominata dai keniani. La vittoria è andata a sorpresa ad Anderson Seroi con il tempo di 2 ore 12 e 22 staccando dopo piazza San Marco la coppia favorita Kangogo e Chumba anche loro keniani. Al quarto posto l'italiano di origini marocchine Marco Salami del Gruppo Sportivo Esercito.

Fra le donne trionfo di Sofia Yaremchuk italiana di origini ucraine del Gruppo Sportivo Esercito. L'ultima a trionfare a Venezia fu Sonia Maccioni nel 1999. La Venicemarathon della ripartenza è stato uno spettacolo nello spettacolo con uno splendido sole a baciare il meraviglioso percorso e gli ultimi 14 ponti spezza gambe.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il "no vax del pulmino" racconta: "Mi sono informato: il virus voluto dai poteri forti"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi