Contenuto riservato agli abbonati

Campane della discordia a Noventa di Piave: albergatore contro prete

Trevisiol (Leon d’Oro): “Disturbano e io ho recensioni negative”. Don Mario: “Discussione ridicola”

NOVENTA DI PIAVE. Le campane della discordia. Sono quelle del campanile di Noventa, uno dei più alti di tutto il Veneto. Ad accendere la miccia è stato Maurizio Trevisiol, titolare dei Leon d’Oro Hotels, i due alberghi che sorgono a ridosso della chiesa di San Mauro.

Trevisiol ha denunciato le recensioni negative su Booking dei suoi clienti, disturbati nel sonno dal suono delle campane.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi