Contenuto riservato agli abbonati

Venezia, 7 donne per salvare dal degrado la chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti

Obiettivo: raccogliere un milione di euro, restaurala, riportare qui la musica e il “coro de le pute” per tutti i veneziani 

VENEZIA. Sette donne. Sette amiche unite per una rinascita: quella della seicentesca chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti, nel complesso dell’ospedale civile dei Santi Giovanni e Paolo. Ognuna mettendo in campo la propria professionalità.

Gabriella Chiellino, presidente di Eambiente Group e delegata della Fondazione Bellisario per Venezia, presidente del Comitato

«I veneziani la conoscono solo perché ospita i funerali, ma è una chiesa magnifica, oggi purtroppo nel buio, in molte parti rovinata dal degrado del tempo, ma bellissima, dove noi vogliamo riportare la luce e la musica: questa chiesa ospitava un celebre coro “de le pute” e noi speriamo che i veneziani...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi