Contenuto riservato agli abbonati

Prima il Covid, ora il gas alle stelle: il baratro delle vetrerie di Murano e l’orizzonte del collasso

L'isola di Murano dall'alto (foto con drone di Alvise Bagagiolo)

Gli aumenti record rischiano di far chiudere tutto. Viaggio nell’isola conosciuta in tutto il mondo per il suo artigianato

MURANO. Sono lontani i mesi in cui in fondamenta dei Vetrai si contavano i passanti sulle dita di una mano. Lockdown prima, zone rosse poi. Un’isola congelata e in attesa. Tutto alle spalle, ora la vita è tornata a Murano. Sono tornati i turisti, che perfino in un mercoledì qualsiasi di metà ottobre si accalcano agli imbarcaderi della Colonna. È tornato il lavoro, in lenta ma costante ripresa da inizio estate dopo oltre dodici mesi difficili, di sofferenza e cassa integrazione.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi