Contenuto riservato agli abbonati

Una donazione di 540 mila euro per il nuovo, rivoluzionario angiografo dell’ospedale di Venezia

Un’apparecchiatura d’avanguardia, la prima in Veneto. Il primario Giuseppe Grassi: «Potremo intervenire in un modo finora impensabile». I fondi sono un regalo frutto di un’eredità

VENEZIA. Una donazione da 540 mila euro, frutto di un’eredità, al reparto di Cardiologia dell’ospedale Civile di Venezia per un nuovo angiografo. È l’ultimo gesto di solidarietà da parte dell’associazione Amici del Cuore che ha acquistato un nuovo strumento da installare nella sala di emodinamica del Civile, al posto del precedente angiografo, anch’esso frutto di una donazione.

Il nuovo apparecchio è stato presentato questa mattina nell’ospedale Civile di Venezia dal direttore generale dell’Usl 3 Edgardo Contato, dall’assessore regionale alla sanità del Veneto Manuela Lanzarin, dal primario Giuseppe Grassi e dal presidente di Amici del Cuore, Pasquale Esposito.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Klopp sul Newcastle al fondo saudita: "Preoccupato per i diritti umani ma nessuno dice nulla"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi