Condivide vignetta su Fb assessore sotto accusa

PORTOGRUARO

Una vignetta scherzosa (ma non troppo), una condivisione sul profilo Facebook: ed ecco che si crea un caso politico in città. Perchè può essere interpretata contro le donne o sminuire il dramma della Seconda guerra mondiale.


Luigi Geronazzo, assessore al Commercio di Portogruaro, ha condiviso sulla sua bacheca virtuale una battuta maschilista. Il post non è affatto stato gradito dalla consigliera dei Civici e Democratici Maria Teresa Ret e nemmeno dalla responsabile mandamentale di Articolo Uno, Anita Fiorentino.

La vignetta ritrae una coppia di anziani, lui di 106 anni e lei di 98, sono sposati da 81 anni. La didascalia riporta la seguente frase riferita alla coppia ritratta: “Alla domanda quali sono stati i momenti più belli, lui risponde: i 5 anni di prigionia in Russia”.

Geronazzo l’ha vista e condivisa senza pensarci troppo, ma essendo un assessore non è passata inosservata.

«Questa vignetta» ha osservato Maria Teresa Ret «è molto sgradevole, se non addirittura stupida».

L'indignazione è allargata anche a sinistra. «Riflettendo su questa condivisione» osserva la responsabile mandamentale di Articolo Uno, Anita Fiorentino «posso solo dire che Luigi Geronazzo non conosce la storia».

Interpellato sull'argomento, Luigi Geronazzo taglia corto, relegando questa condivisione a una battuta. «Io sono sposato da 43 anni e rispetto le donne; era solo per scherzare. Un po' di humour ci vuole ogni tanto; non mi sembrava una vignetta cattiva. Alla consigliera Ret replico che ci sono luoghi in cui si prega, come in chiesa, ma fuori si può anche ridere. Ci sono momenti nella vita seri, e altri per fortuna scherzosi». Il caso, forse, ora è chiuso. —



Video del giorno

Quanti milioni ha perso Lush, l'azienda felice senza social

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi