Contenuto riservato agli abbonati

Riforma del catasto, a Venezia Imu sulle seconde case su fino al 155%: balzo Isee del 250%

Dal gennaio 2026 la prevista rivalutazione degli immobili rischia di concretizzarsi in una stangata per i proprietari

VENEZIA. Dal primo gennaio 2026, in provincia di Venezia, l’Imu sulle seconde case potrebbe crescere del 155% e il valore dell’Isee potrebbe aumentare del 250%. È l’effetto della riforma del catasto, voluta dal governo Draghi, su spinta dell'Unione Europea.

Se ne parla da anni, ma nessun esecutivo finora aveva avuto il coraggio di metterla in agenda, essendo l’innesco di una serie di conseguenze a valanga, tra le più impopolari.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi