Contenuto riservato agli abbonati

Maerne, la Sinergo cresce ma non trova ingegneri e specialisti: «Costretti a rubarli alle altre aziende»

I vertici della Sinergo. Luigi Muffato è il terzo da sinistra, al suo fianco il sindaco Andrea Saccarola

L’azienda è a caccia di personale. Il presidente Muffato: «Concorrenza spietata, tanti preferiscono il pubblico»

MAERNE. Sinergo cambia pelle e dal 21 settembre scorso appartiene alla famiglia Muffato.

Infatti, dopo una trattativa avviata nel dicembre del 2020 tra i soci fondatori della società di progettazione veneziana di via Ca’ Bembo di Maerne, i Muffato hanno acquistato l’intero pacchetto azionario di maggioranza detenuto da tredici anni Elettrostudio Srl, assumendo così il controllo della Società per azioni.

Il consiglio d’amministrazione ha preso atto delle dimissioni del presidente Gianfranco Ceroni e del consigliere Marco Ceroni e ora l’organo collegiale si riduce da cinque a tre membri (Alberto, Anna e Luigi Muffato, ques’ultimo nominato presidente).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Kenya, elefantessa partorisce due gemelli: non accadeva da anni

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi