Contenuto riservato agli abbonati

La Caorle del futuro: «Navette, park esterni, doppio ingresso, ecco come coniugare vivibilità e turismo»

I progetti e i programmi dei quattro candidati sindaci di Caorle alle suggestioni della Fondazione Think Tank Nordest

CAORLE. Città presa d'assalto dai turisti, attori economici soddisfatti. In un borgo storico come Caorle si cerca non solo l'abbronzatura in spiaggia, ma si partecipa ad eventi. E tra gli obiettivi della futura amministrazione ci deve essere la ricerca di una «pacifica convivenza, una sorta di equilibrio tra l'economia turistica e la qualità di vita dei residenti».

Questo il tema posto ai quattro candidati da Antonio Ferrarelli, presidente della Fondazione Think Tank Norest e capo anche del Distretto turistico Venezia orientale.

A

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Cop26 - 7. Sos clima, un pianeta estremo

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi